Caffè Paszkowski (Firenze) dal 1846

Caffè Paszkowski
Caffè Paszkowski

Papini, Soffici e Palazzeschi si agitavano qui nel 1914 per intervenire contro l’Austria; passò Cesare Battisti e lo applaudì una folla. Prezzolini incontrava i collaboratori della “Voce”. Salvemini arrivava col loden a pipistrello. Dino Campana vendeva i suoi “Canti orfici” in mezzo al mare di tavolini. Montale fu fedele dal 1929 al ’38 quando diresse il Gabinetto Viesseux. Rosai disegnava in lunghi silenzi. Eppoi Bilenchi, Bigongiari, Luzi e tutti gli uomini di cultura fino a oggi. Nel 1941, da Liberty divenne Decò; molto elegante, con esterni e interni maestosi e il “caffè concerto” sulla piazza, dal 1991 è monumento nazionale.

La descrizione è tratta da www.localistorici.it
Caffè Paszkowski
Piazza della Repubblica 35R, 50123 Firenze (FI)
+39 055 210236
+39 055 2399604
info@paszkowski.it
www.paszkowski.it

Dolci tipici del territorio: cantucci toscani – ricciarelli di Siena (*)

1.ria e della confetteria) inseriti nel registro tenuto del MPAAF (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali).